L’ombra della camorra dietro gli scaffali

Gruppi di 2-4 persone identificate come camorristi, con un astuta strategia all’apparenza semplice sono riusciti ad attaccare molti supermercati a Firenze e provincia. Queste persone entrano e fanno spesa in quantità enorme di prodotti scontati fino a spendere 3-400 euro a carrello. Pagano tutto in contanti per non lasciare traccia dei pagamenti ed uscendo dal supermercato caricato gli acquisti in dei furgoni. La merce viene portata al sud dove verrà venduta al dettaglio. Può sembrare una cosa banale ma si tratta di un vero e proprio business, oltre a guadagnare centinaia di migliaia di euro riescono a ripulire il denaro sporco. Questa truffa si sta diffondendo in altre zone di Italia compresa Milano dove si pensa già a due ipotesi pesanti di reato. Oramai la criminalità organizzata si riesce ad inserire in cose banali che nessuno pensa che possano essere colpite come la spesa nei supermercati. La colpa ovviamente è anche del poco controllo dove la camorra riesce a muoversi al meglio.La criminalità organizzata non è un problema unicamente del meridione ma sta attaccando tutta l’Italia.

scaffali

Precedente Milano: contrastata la vigilia del referendum Successivo La prima Unione civile in Municipio